Maha Shivaratri

Venerdi 21 febbraio 2020 dalle ore 18.00

Presentiamo l'evento con un trailer di Maha Shivaratri 2018

PROGRAMMA

Le celebrazioni serali iniziano alle 18:00 e durano fino alle 06.00 del mattino successivo.

Si può entrare e uscire quando si vuole.

Durante la celebrazione ci saranno bhajan, fino alle 21.00 e quattro turni di puja: 18.00-21.00 poi 21.00-00.00 poi 00.00-3.00, ultimo 3.00-6.00, con Abhishekam a Shiva sotto forma di lingam e offerte da parte degli ospiti.

Per mostrare la nostra sincerità, (per chi vuole), restiamo svegli per tutta la notte recitando il "Maha Mrityunja Mantra"

e lodando il Divino.

È un'esperienza straordinaria!

Nella cultura indiana, un tempo, c'erano 365 festival in un anno. In altre parole, avevano solo bisogno di una scusa per festeggiare ogni giorno dell'anno. Questi 365 festival sono stati attribuiti a diversi motivi e per diversi scopi della vita. Dovevano celebrare vari eventi storici, vittorie o determinate situazioni della vita come la semina, il raccolto, ecc. Per ogni situazione c'era un festival. Ma Mahashivratri ha un significato diverso.

Il quattordicesimo giorno di ogni mese lunare o il giorno prima della luna nuova è noto come Shivratri. Tra tutti i dodici Shivratris che si verificano in un anno solare, Mahashivratri, quello che si verifica tra febbraio e marzo ha il significato più spirituale.

 

In questa notte, l'emisfero nord del pianeta è posizionato in modo tale che vi sia un aumento naturale di energia in un essere umano. Questo è un giorno in cui la natura sta spingendo verso il proprio picco spirituale.

 

È per fare uso di questo, che in questa tradizione si è istituito un certo festival che dura tutta la notte. Per consentire a questa naturale ondata di energie di trovare la propria strada, uno dei fondamenti di questo festival notturno è assicurarsi di rimanere svegli con la colonna vertebrale verticale per tutta la notte.



Importanza di Mahashivratri

Mahashivratri è molto significativo per le persone che sono sul sentiero spirituale. È anche molto significativo per le persone che si trovano in situazioni familiari e anche per gli ambiziosi nel mondo. Le persone che vivono in situazioni familiari osservano Mahashivratri come l'anniversario di matrimonio di Shiva. Quelli con ambizioni mondane vedono quel giorno come il giorno in cui Shiva conquistò tutti i suoi nemici.

 

Ma, per gli asceti, è il giorno in cui è diventato un tutt'uno con il Monte Kailash. È diventato come una montagna - assolutamente immobile. Nella tradizione yogica, Shiva non è adorato come un Dio, ma considerato come l'Adi Guru, il primo Guru da cui ha origine la scienza dello Yoga. Dopo molti millenni in meditazione, un giorno è diventato assolutamente immobile. Quel giorno è Mahashivratri. Tutti i movimenti in lui si fermarono e divenne completamente immobile, quindi gli asceti vedono Mahashivratri come la notte della quiete.

 

Significato spirituale di Mahashivratri

Leggende a parte, perché questo giorno e questa notte sono tenuti con tale importanza nelle tradizioni yogiche è a causa delle possibilità che offre a un ricercatore spirituale. La scienza moderna ha attraversato molte fasi ed è arrivata oggi ad un punto in cui dice che tutto ciò che conosci come vita, tutto ciò che conosci come materia ed esistenza, tutto ciò che conosci come il cosmo e le galassie, è solo un'energia che si manifesta in milioni di modi.

 

Questo fatto scientifico è una realtà esperienziale in ogni yogi. La parola "yogi" significa uno che ha realizzato l'unicità dell'esistenza. Quando dico "yoga", non mi riferisco a nessuna pratica o sistema particolare. Tutto il desiderio di conoscere l'illimitato, tutto il desiderio di conoscere l'unicità nell'esistenza è lo yoga. La notte di Mahashivratri offre a una persona l'opportunità di sperimentarlo.

 

Alcuni punti che chiamiamo galassie sono generalmente molto notati, ma il vasto vuoto che li tiene non viene notato da tutti. Questa vastità, questo vuoto illimitato, è ciò che viene chiamato Shiva. Oggi, la scienza moderna dimostra anche che tutto viene dal nulla e ritorna al nulla. È in questo contesto che Shiva, il vasto vuoto o il nulla, viene indicato come il grande signore, o Mahadeva.

 

Ogni religione, ogni cultura su questo pianeta ha sempre parlato della natura onnipresente e onnipresente del divino. Se lo guardiamo, l'unica cosa che può essere veramente onnipervadente, l'unica cosa che può essere ovunque è l'oscurità, il nulla o il vuoto.

Generalmente, quando le persone cercano il benessere, parliamo del divino come luce. Quando le persone non cercano più il benessere, quando guardano oltre la propria vita in termini di dissolvenza, se l'oggetto della loro adorazione e della loro sadhana è la dissoluzione, allora ci riferiamo sempre al divino come oscurità.

 

Significato di Shivratri

La luce è un breve avvenimento nella tua mente. La luce non è eterna, è sempre una possibilità limitata perché accade e finisce. La più grande fonte di luce che conosciamo su questo pianeta è il sole. Anche la luce del sole, potresti fermarla con la mano e lasciare dietro di te un'ombra di oscurità. Ma l'oscurità è avvolgente, ovunque. Le menti immature nel mondo hanno sempre descritto l'oscurità come il diavolo. Ma quando descrivi il divino come onnipervadente, ti stai ovviamente riferendo al divino come oscurità, perché solo l'oscurità è onnipervadente. È ovunque. Non ha bisogno di alcun supporto da nulla.

🍂La luce proviene sempre da una fonte che si sta esaurendo. Ha un inizio e una fine. Viene sempre da una fonte limitata. L'oscurità non ha fonte. È una fonte in sé. È onnipresente, ovunque, onnipresente. Quindi quando diciamo Shiva, è questo vasto vuoto dell'esistenza. È nel grembo di questo vasto vuoto che è avvenuta tutta la creazione. È quel giro di vuoto che chiamiamo Shiva.

🍂Nella cultura indiana, tutte le antiche preghiere non riguardavano il salvarsi, proteggersi o fare meglio nella vita. Tutte le antiche preghiere sono sempre state "Oh Signore, distruggimi per poter diventare come te". Quindi quando diciamo Shivratri, che è la notte più buia del mese, è un'opportunità per dissolvere la propria limitatezza, sperimentare la sconfinatezza della fonte della creazione che è il seme di ogni essere umano.

 

Mahashivratri - Una notte di risveglio

Mahashivratri è un'opportunità e una possibilità per portarti a quell'esperienza del vasto vuoto dentro ogni essere umano, che è la fonte di tutta la creazione. Da un lato, Shiva è noto come il distruttore. Dall'altro, è conosciuto come il più compassionevole. È anche noto per essere il più grande dei donatori. La tradizione yogica è piena di molte storie sulla compassione di Shiva. Le modalità di espressione della sua compassione sono state incredibili e sorprendenti allo stesso tempo. Quindi Mahashivratri è anche una notte speciale per ricevere. È nostro desiderio e benedizione che non si debba passare questa notte senza conoscere almeno un momento della vastità di questo vuoto che chiamiamo Shiva.

Lascia che questa notte non sia solo una notte di veglia, che questa notte sia una notte di risveglio per te.

È un momento in cui diventare maggiormente consapevoli che la pienezza della vita "scende a noi attraverso di noi".


SHIVARATRI È QUANDO DIMENTICHI LA TUA MENTE. 

QUESTO È CIÒ CHE SI CHIAMA SHIVARATRI PERCHÉ STAI RISVEGLIANDO CIÒ CHE C'È NEL PROFONDO DI TE STESSO 


ShivaYogaTemple  Lissone  a.s.d è affiliata a Endas - Coni

Viale della Repubblica 58, 20851 MB

✉ shivayogatemple@gmail.com

 331 908 7173

 

Shiva Yoga Cuneo a.s.d è affiliata a Endas - Coni

Via Fratelli Ramorino 10, 12100 CN

✉ shivayoga.cuneo@gmail.com

☎ 348 528 1552